Valuta e campi extra

Come emettere una fattura in valuta estera

Tra i Dati testata della fattura, è possibile specificare la Valuta in cui tale fattura viene emessa, scegliendola tra quelle presenti nella tabella Valute

../_images/valuta.png

Nel momento in cui viene selezionata una valuta diversa da quella di default, nella griglia comparirà una colonna aggiuntiva relativa alla valuta scelta. Gli importi vengono quindi indicati in entrambe le valute, considerando come tasso di cambio quello della data della fattura. Notiamo che, variando la data della fattura, varia il cambio e dunque gli importi.

Ricordiamo che qualora in fase di inserimento del Tipo fattura sia stata flaggata la checkbox Importi in valuta, il simbolo della valuta verrà riportato anche nella stampa accanto all’importo.


Campi extra della fattura

La voce campi extra contiene una serie di ulteriori campi che si possono aggiungere in fattura. Cliccando su campi extra comparirà un elenco di voci, da cui sarà possibile selezionare quelli di nostro interesse, che una volta selezionati compariranno come colonna aggiuntiva nel corpo centrale della fattura.

../_images/campi_extra.png

I campi extra disponibili sono:

  • Competenza
  • Rif. Amm.
  • Ind. Unità
  • Ind. Cespiti
  • Ind. Commessa
  • Ordine Acquisto
  • Contratto
  • Convenzione
  • Ricezione
  • Fattura Collegata
  • DDT

Competenza

Selezionando questo campo compaiono in fattura le due colonne Dal e Al. Inserendo nelle colonne i valori temporali a cui si riferisce la voce di fatturazione, il sistema in automatico suddividerà l’importo totale in base ai giorni effettivi di competenza dell’anno corrente, precedente o futuro e generando le conseguenti scritture contabili.

../_images/campi_extra_dal_al.png

Per una trattazione completa delle scritture contabili generate si rimanda alla sezione dedicata a Ratei e risconti .

Rif. Amm.

Va compilato nel caso in cui il cliente voglia che in fattura sia indicato un particolare riferimento amministrativo per ciascuna voce, per suoi motivi di organizzazione interna.

Contabilità industriale

Nel caso in cui sia abilitata la gestione della contabilità industriale per unità o per commessa, risulteranno disponibili i seguenti campi extra:

  • Ind. Unità
  • Ind. Cespiti
  • Ind. Commessa

Analizziamo di seguito nello specifico l’assegnazione delle voci fatturazione a determinate commesse e la loro eventuale ripartizione, lo stesso discorso si può applicare eventualmente alle unità produttive.

../_images/commesse.png

Come sempre, una volta selezionata la voce Ind. Commessa dai campi extra, comparirà la colonna corrispondente nel corpo della fattura. Se per il cliente è disponibile una commessa, si potrà selezionare quella commessa, se per lo stesso cliente sono disponibili più commesse, se ne potrà selezionare una oppure scrivendo «/» nella colonna delle commesse si aprirà una tabella in cui regolare la ripartizione della stessa voce su più commesse.

Con il bottone «+» vengono inserite tutte le commesse a cui imputare la voce, e accanto a ciascuna di esse si specifica la proporzione di attribuzione (si potrà usare un parametro di ripartizione qualunque, una percentuale, un rapporto).


Campi specifici della fattura elettronica

Infine abbiamo a disposizione alcuni campi, che hanno una loro specifica collocazione all’interno della fattura elettronica e che volendo possono essere esplicitati.

../_images/ordine.png

Nel dettaglio, tali campi sono:

  • Ordine Acquisto
  • Contratto
  • Convenzione
  • Ricezione
  • Fattura Collegata
  • DDT

Alcuni di questi valori sono resi automaticamente disponibili da procedure precedenti (è il caso per esempio dei DDT generati dai movimenti di magazzino). Altri possono essere definiti nel tab Fatturazione elettronica / dati extra di riga. Una volta definiti i valori in questa sezione, essi saranno disponibili alla selezione nella colonna corrispondente. Assegnati i valori, si può visualizzare come essi vengono stampati nel tab Fatturazione elettronica/stampa/base