Configurazione tabelle

Come impostare il sistema per l’invio della fatturazione elettronica

Dopo aver aderito al servizio le fatture emesse e quelle ricevute saranno trasmesse attraverso il Sistema Di Interscambio SDI.

Tuttavia, per ottenere che le fatture emesse siano trasformate correttamente nel tracciato xml richiesto per la fatturazione elettronica, è necessario inserire o controllare i seguenti dati all’interno del sistema:

  • controllare che l’anagrafica del proprietario che utilizza Erpy sia collegata nelle preferenze del pacchetto Anagrafiche alla voce Generale. Inoltre assicurarsi di aver compilato correttamente i seguenti dati dell” anagrafica del proprietario:

    • Società
    • Ragione sociale
    • Cognome (in caso di privati)
    • Nome (in caso di privati)
    • Indirizzo
    • Località
    • Cap
    • Provincia
    • Nazione
    • Codice fiscale
    • Partita Iva (prefissata con il codice della nazione)
../_images/ftel_anagsocieta.png
  • compilare per ciascun cliente, se fornito, il campo codice destinatario attribuito a imprese e liberi professionisti possessori di partita IVA composto da 7 caratteri alfanumerici (in caso di PA esso rappresenterà il Codice Univoco Ufficio o codice IPA composto da 6 caratteri alfanumerici); in alternativa il campo Pec destinatario nell” archivio clienti
../_images/00_schermata-2018-12-11-alle-122252.png

Suggerimento

In caso di fattura elettronica a clienti esteri, non provvisti quindi di codice SDI o PEC, sarà necessario indicare nel campo Partita IVA il codice Paese seguito da undici «9», e nel codice destinatario sette «X». Quindi, per esempio, per un cliente svizzero indicheremo:

P.IVA CH99999999999

SDI XXXXXXX

  • compilare per ogni classe cliente il campo FTEL Formato trasmissione con la voce Fattura al PA per la Pubblica Amministrazione e per tutti gli altri clienti Fattura ad azienda privata. Questo perchè il formato della fattura elettronica è differente se la fattura viene inviata alla pubblica amministrazione o a un privato. Ne consegue che per la PA è necessario creare una classe cliente apposta con il proprio conto contabile , se già non è presente. Accertarsi infine che ogni cliente abbia la giusta classe.
../_images/fattura-elettronica-classi-cliente.png
  • associare la tipologia di pagamento della fattura elettronica ad ogni elemento della tabella condizioni di pagamento nel campo FTEL modalità pagamento
../_images/ftel_metodopag.png
  • infine assegnare per ogni elemento della tabella tipi fattura la tipologia corretta nel campo FTEL tipo documento.
../_images/ftel_tipifattura.png

Solo nel caso in cui si debbano emettere fatture con ritenuta d’acconto e cassa previdenziale si dovrà anche completare la configurazione per la ritenuta attiva .