Righe fatturabili generate manualmente

Come generare manualmente le righe fatturabili

La necessità di generare manualmente una riga fatturabile può derivare dalla realizzazione di un servizio occasionale svolto presso il cliente, per esempio una installazione o un intervento tecnico. Viene dunque generata una Riga Fatturabile, ed accantonata per una successiva e prossima fatturazione.


L’inserimento di una nuova riga fatturabile ha inizio come di consueto con l’identificazione del Cliente. I campi da compilare successivamente nella testata sono:

  • Descrizione: la descrizione del servizio erogato a cui si riferisce la riga fatturabile
  • Tipo fattura: permette di scegliere uno dei Tipi fattura disponibili nella lista
  • Decorrenza: è la data di decorrenza della fattura, tipicamente la data di inizio del servizio erogato (potrebbe essere per esempio la data del collaudo), non necessariamente coincidente con la data della fattura
  • Dal / Al: campi data che si riferiscono al periodo in cui il servizio viene erogato
  • Commessa: si può associare una sola commessa riferita al cliente intestatario della fattura
  • Condizione di pagamento: viene scelta una Condizione di pagamento tra le disponibili nella lista, se lasciata nulla verrà usata in sede di fatturazione quella di default del cliente intestatario della fattura come impostata nella Scheda Cliente
  • Codice di raggruppamento: si può specificare per avere un criterio di aggregazione delle righe fatturabili al momento della generazione della fattura. Verrà generata una fattura per ogni codice di raggruppamento, contenente tutte le righe fatturabili che riportano quel codice
  • Valuta : viene scelta la valuta tra quelle disponibili della lista. Selezionando una valuta diversa da quella di default comparirà il campo Cambio che si autopopolerà con il tasso di cambio alla data del documento.
../../_images/voci_fatturazione_testata.png

Nel corpo centrale si può inserire, tramite il bottone «+» , la riga relativa alla voce da fatturare. L’operazione può essere compiuta più volte, tante quante sono le operazioni da fatturare.

Infatti l’entità che definiamo come riga fatturabile può essere composta da più righe, per esempio se la nostra riga fatturabile riguardasse un intervento tecnico eseguito presso un cliente, essa potrebbe essere composta da 3 righe: una riga per il costo fisso dell’uscita, una riga per il costo delle parti di ricambio, una riga per le ore di lavoro svolte.

Per ciascuna riga viene scelta la voce da fatturare tra le Voci fatturazione disponibili nella lista. Impostando la Quantità Q, il Prezzo Unitario UM, e l’eventuale Sconto, il lordo e il netto verranno automaticamente aggiornati.

../../_images/voci_fatturazione_righe.png

Procedendo al salavtaggio, le righe fatturabili così create compariranno nella lista delle righe fatturabili, tra quelle da fatturare (se con data antecedente a quella della sessione) o come fatturabili future (se con data futura).

../../_images/righe_fatt_da_fatturare.png